#finsubitoagevolazioni – #finsubitoagricoltura – Incentivi per l’innovazione in agricoltura –

Diadessonews

Gen 8, 2024 #bando 4.0 agricoltura, #bando agricoltura di precisione, #bando innovazione 4.0, #bando innovazione emilia romagna, #bando innovazione in agricoltura, #bando innovazione in agricoltura ismea, #bando innovazione macchine agricole, #bando innovazione regione lombardia, #bando innovazione tecnologica, #bando innovazione tecnologica 2022, #bando innovazione veneto, #donne in agricoltura tra innovazione e tradizione, #fondo garanzia ismea, #fondo innovazione agricola ismea, #fondo innovazione agricoltura 2023 ismea, #fondo innovazione in agricoltura, #fondo innovazione in agricoltura decreto, #fondo innovazione in agricoltura di ismea, #fondo innovazione in agricoltura e pesca, #fondo innovazione in agricoltura in arrivo 75 milioni di euro, #fondo innovazione in agricoltura ismea, #fondo innovazione pnrr agricoltura, #fondo investimenti innovativi imprese agricole, #fondo ismea, #fondo ismea agricoltura, #fondo per gli investimenti innovativi delle imprese agricole, #fondo per innovazione in agricoltura, #fondo per l'innovazione, #fondo per l'innovazione in agricoltura, #fondo per l'innovazione in agricoltura 2023, #fondo per l'innovazione in agricoltura 2023 ismea, #fondo per l'innovazione in agricoltura ismea, #fondo per l'innovazione sociale, #fondo per l'innovazione tecnologica e la digitalizzazione, #fondo per l'innovazione ue, #fondo per la sovranità alimentare e fondo per l'innovazione in agricoltura 2023, #fondo perduto ismea, #fondo primo insediamento, #incentivi per l'innovazione in agricoltura, #innovazione agricola, #innovazione agricoltura, #innovazione agricoltura contributi a fondo perduto ismea, #innovazione agricoltura sostenibile, #innovazione in agricoltura, #innovazione in agricoltura firmato il decreto attuativo per i contributi a fondo perduto, #innovazione in agricoltura ismea, #innovazione nell'agricoltura, #innovazione settore agricoltura, #innovazione sociale agricoltura, #innovazione tecnologica agricoltura, #innovazione tecnologica in agricoltura, #innovazioni agricole, #innovazioni agricole anno mille, #innovazioni agricole basso medioevo, #innovazioni agricole dell'anno mille, #innovazioni agricole dopo l'anno mille, #innovazioni agricole e sviluppo demografico, #innovazioni agricole medioevo, #innovazioni agricole nel medioevo, #innovazioni agricole rivoluzione industriale, #innovazioni in agricoltura, #innovazioni in agricoltura oggi e nel futuro, #innovazioni in campo agricolo, #innovazioni tecnologiche in agricoltura, #innovazioni tecnologiche rivoluzione agricola, #ismea contributi a fondo perduto, #ismea contributo a fondo perduto

È in arrivo per il comparto delle macchine agricole un’iniezione di risorse dal Pnrr (Piano nazionale di ripresa e resilienza).

Su proposta del ministro dell’agricoltura, la Conferenza Stato Regioni ha approvato il decreto ministeriale riguardante la ripartizione tra regioni e province autonome dei 500 milioni di euro del Pnrr destinati all’innovazione nella meccanizzazione del settore agricolo e alimentare.

400 milioni per il rinnovo del parco macchine

Prima di illustrare le novità introdotte dal decreto, ora alla firma del ministro Lollobrigida, ricordiamo che il Pnrr prevede 5 misure riguardanti l’agricoltura:

Sviluppo della logistica per i settori agroalimentare, pesca e acquacoltura, silvicoltura, floricoltura e vivaismo;
Parco Agrisolare;
Innovazione e meccanizzazione nel settore agricolo e alimentare;
Investimenti nella resilienza dell’agrosistema irriguo per una migliore gestione delle risorse idriche;
Contratti di filiera e di distretto.
La misura Innovazione e meccanizzazione nel settore agricolo e alimentare (missione 2, componente 1, investimento 2.3) è quella con la minore dotazione finanziaria. Sul piatto ci sono 500 milioni di euro, di cui 400 milioni dedicati allo svecchiamento dei mezzi agricoli e 100 milioni indirizzati all’ammodernamento dei frantoi oleari.

Secondo quanto riportato sul sito del Masaf (Ministero dell’agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste), i 400 milioni devono sostenere investimenti per il rinnovo del parco macchine che permettano l’adozione di tecniche di precision farming e l’uso di tecnologie di agricoltura 4.0. L’obiettivo è ridurre le emissioni inquinanti, l’impiego di agrofarmaci e i consumi di acqua nei campi.

Richiedi il tuo incentivo per l’innovazione in agricoltura
Inserisci su Google: #finsubitoagricoltura – accedi e clicca su richiedi maggiori informazioni

Fondi Pnrr, quali beneficiari?
Il decreto appena approvato individua nel Masaf l’amministratore centrale degli interventi Pnrr. Il ministero supporta le regioni e province autonome che rimangono i soggetti attuatori dei bandi per l’allocazione delle risorse.

 

Beneficiari degli aiuti sono le aziende agricole e le imprese agroindustriali titolari di frantoi oleari, mentre sono escluse quelle che hanno beneficiato di aiuti illegittimi da parte dell’Ue e che sono in difficoltà economica (definite nella sezione 2.2, punto 26 degli Orientamenti Ue per gli aiuti di Stato nei settori agricolo e forestale e nelle zone rurali 2014-2020).

 

I sostegni alle aziende sono concessi nella forma di contributi in conto capitale fino al 40% o al 50% dei costi di investimento. L’aliquota varia a seconda delle regioni. In ogni caso, è da evitare il doppio finanziamento di un progetto.

Richiedi il tuo incentivo per l’innovazione in agricoltura
Inserisci su Google: #finsubitoagricoltura – accedi e clicca su richiedi maggiori informazioni

Un po’ per uno, ma al Mezzogiorno di più

La tabella dell’allegato 1 al decreto ministeriale riporta le risorse assegnate a ogni regione e provincia autonoma sia per il fondo destinato alla meccanizzazione agricola che per quello dedicato ai frantoi.

 

Come previsto dall’articolo 2, comma 6 bis del decreto-legge 77/2021, convertito in legge n. 108/2021, almeno il 40% dei fondi della misura è destinato alle regioni del Mezzogiorno. Le dotazioni maggiori vanno alla Puglia (più di 47 milioni), alla Sicilia (oltre 44 milioni) e alla Sardegna (più di 30 milioni).

È possibile la riassegnazione delle risorse non utilizzate. Quindi dopo che le regioni e province autonome avranno comunicato al ministero gli importi complessivi delle richieste di contributo ricevute, in caso di mancato esaurimento dei fondi, ci sarà una ridistribuzione delle somme rimanenti. Il criterio sarà proporzionale ai soggetti attuatori che devono finanziare ulteriori progetti in graduatoria.

SCADENZE

Le agevolazioni sono concesse sulla base di una procedura a sportello (in ordine cronologico di presentazione)

Prossimo sportello atteso per i primi mesi del 2024

Richiedi il tuo incentivo per l’innovazione in agricoltura
Inserisci su Google: #finsubitoagricoltura – accedi e clicca su richiedi maggiori informazioni

La rete #adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione italiana.
Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

[njwa_button id="315"]